DECANATO

 

DEL

 

LOMASO

 

 

 

BENVENUTI - Decanato del Lomaso - Arcidiocesi di Trento

 

 

RICORDO  DI  DON  ENZO  BIASIONI

 

 

Home
IL  DECANATO
PARROCCHIE
PRESBITERIO
LAICATO
ARCHIVIO  NOTIZIE
ORARI  SS. MESSE
VITA  CONSACRATA
ASSOCIAZIONI
RICORDI
STORIA  E  ARTE
BOLLETTINO
RICORRENZE
LINK

 

 

Ricordo di don Enzo Biasioni

 

Don Enzo Biasioni è nato a Bosentino (TN) il 7 novembre 1929 e venne ordinato sacerdote a Trento dall'Arcivescovo Carlo de Ferrari il 27 giugno 1954. Svolse l'incarico di vicario parrocchiale di Brentonico dal 1954 al 1956 e poi di Trento/Cristo Re dal 1955 al 1957. Divenne poi parroco di Preore dal 1957 al 1959 e poi di Saone dal 1959 al 1968. Poi fu nominato parroco di Varone dal 1968 al 1976 e di Roncone dal 1976 al 1989. Ricoprì poi l'incarico di parroco di Cavrasto dal 1989 al 2002, Balbido dal 1992 al 2002 e di Rango dal 1993 al 2002. In seguito dal 2002 al 2008 fu collaboratore pastorale per le parrocchie del Bleggio e dal 2008 al 2010 residente presso la Casa di Riposo di Santa Croce e collaboratore mentre dal 2010 residente a Trento presso la Casa del Clero. E' deceduto a Trento il 15 novembre 2011 ed il funerale è stato celebrato dall'Arcivescovo mons. Luigi Bressan venerdì 18 novembre 2011 ad ore 14:00 a Bosentino.

 

 

 

Scomparsa improvvisa ieri di don Enzo Biasioni, attuale cooperatore nelle parrocchie bleggiane del parroco, don Gilio Pellizzari.  «La sua vivacità ci mancherà, una vivacità unita a sollecitudine verso la comunità e i paesani», commenta con vivo rammarico il parroco don Gilio, ricordando i lunghi anni di apostolato di don Biasioni. 

 

Don Enzo Biasioni, nato a Bosentino nel 1929, approda nelle Giudicarie Esteriori dopo alcuni anni di apostolato a Brentonico, Trento, Preore e Saone, Varone di Riva. A Cavrasto egli è parroco dal 1989 al 2002, quindi è parroco a Balbido e Rango fino al 2002, infine passa al limitrofo decanato di Lomaso fino al 2008, per ritornare poi alla pieve bleggiana nel 2008: attualmente, prima di essere ricoverato all'infermeria diocesana, svolgeva l'incarico di cooperatore in tutte le parrocchie del Bleggio.  

 

Tutti lo ricordano come sacerdote sollecito e sempre ben disposto all'ascolto. Con il suo carattere all'inizio aveva avuto qualche difficoltà a farsi intendere dalle famiglie, ma poi, conoscendolo, aveva acquistato la massima fiducia di tutti i parrocchiani. Tanto che aveva svolto con successo anche numerosi corsi per fidanzati, sempre con quella sollecitudine e sensibilità che i giovani ritengono importante per guadagnarsi la loro fiducia.  

 

E soprattutto, aveva portato nelle varie parrocchie una vivacità prima sconosciuta, frutto di una lunga esperienza a contatto con le famiglie e i giovani, ascoltando i loro problemi, le loro incertezze, anche i loro pregiudizi, se necessario. Questo senza falsi timori, ma con coraggio e anche vivacità. Quella vivacità che ora tutti rimpiangono. Don Enzo Biasioni sarà sepolto domani nel suo paese natale di Bosentino.

(Articolo del quotidiano "Trentino" del 17 novembre 2011)

 

 

 
 
Sito temporaneamente non ufficiale
Questo sito è online dal 1 agosto 2009
Aggiornato il: 05 dicembre 2011

 Statistiche 

TUTTI I DIRITTI ARTISTICI RISERVATI 

VIETATA LA DUPLICAZIONE E LA DIFFUSIONE  DI TESTI E  IMMAGINI

  IN OGNI FORMA E MEZZO SENZA AUTORIZZAZIONE DELLA PROPRIETÀ